L’EMA consiglia di continuare a usare i farmaci per ipertensione, malattie cardiache o renali durante la pandemia da COVID-19

E’ molto interessante la notizia secondo la quale l’EMA, contrariamente a quello che si legge on line o su alcuni giornali locali, autorizza a continuare ad utilizzare i normali farmaci per l’ipertensione e/o per i problemi cardiaici. Non è necessario interrompere le prescrizione del proprio medico insomma.

L’apprensione che si era creata, in maniera diffusa, sulla paventata inopportunità ad utilizzare tali farmaci sembrerebbe quindi, ad oggi, ragionevolmente infondata.

 

Come nutrirsi ai tempi dell’isolamento

Non esistono diete miracolose contro le infezioni virali. Sicuramente però seguire uno stile di vita alimentare corretto aiuta a facilitare il processo di guarigione e in tempi come questi, di smart working e mobilità ridotta tra le mura di casa, a evitare di mettere su chili di troppo. Suggerimenti utili per una sana alimentazione durante l’isolamento sociale arrivano dalla Società italiana di nutrizione umana. Eccoli………….

leggi > guardiacivica.it/dettaglionews.

Rc Auto, 15 giorni in più per pagarla

Il provvedimento è previsto dal decreto Cura-Italia. Il rinvio si aggiungerà ai 15 giorni che erano già previsti dalla legge. Ma anche le compagnie avranno due mesi di tempo in più per inviare periti e medici legali e quindi per pagare i sinistri

Fino al 31 luglio, ci saranno 15 giorni di tempo in più per pagare le polizze Rc Auto.  Nel teso definitivo del decreto Cura è spuntato la proroga che tutti davano per scontata ma che era scomparsa dalle bozze circolate nei giorni scorsi.

Il provvedimento, pubblicato in Gazzetta Ufficiale durante la notte, concede altri giorni di tempo, oltre ai 15 già previsti dalla legge, per il pagamento dei premi.

Minori incassi per le compagnie, che però in questo periodo possono evidentemente beneficiare anche dell’inevitabile calo dei sinistri dovuto al rallentamento della circolazione per l’emergenza sanitaria.

Ma per le assicurazioni c’è anche un altro beneficio contenuto nel decreto. I periti e i medici legali, fino al 31 luglio, avranno due mesi in più per la valutazione dei danni a cose o a persone, necessaria per chiudere le pratiche di liquidazione. In pratica anche i sinistri verranno pagati più lentamente dalle compagnie

Coronavirus. Le nuove indicazioni (11 marzo)

    • Il Governo ha disposto la chiusura di tutti i negozi tranne quelli di alimentari, farmacie e parafarmacie. Chiusi bar, ristoranti, mense, parrucchieri. I trasporti continueranno a circolare. Banche, assicurazioni e poste attivi. (info@guardiacivica.it)

“Il consiglio è sempre lo stesso, uscire per lo stretto necessario e indispensabile”, Il capo della Protezione civile ha poi sottolineato che anche ci esce a piedi “deve portare l’autocertificazione”.

Consegna gratuita dei farmaci a domicilio Numero verde 800 189 521

Il servizio consiste nella consegna gratuita dei farmaci a domicilio per casi non urgenti riservato esclusivamente  alle persone che sono impossibilitate a recarsi in farmacia, per disabilità o gravi malattie, e non possono delegare altri soggetti………………

Leggi tutto………….

 

 

“Coronavirus”: la Circolare della Funzione pubblica sullo smart working

Il Ministero per la P.A. – Dipartimento della Funzione pubblica, ha emanato, in data 2 marzo 2020, la Circolare n. 1/2020, in corso di registrazione, concernente “Misure incentivanti per il ricorso a modalità flessibili di svolgimento della prestazione lavorativa”.

La Circolare fornisce alcuni chiarimenti sulle modalità di implementazione delle misure normative e sugli strumenti, anche informatici, a cui le P.A. possono ricorrere per incentivare il ricorso a modalità più adeguate e flessibili di svolgimento della prestazione lavorativa………….

Leggi tutto……

 

GIUSTIZIA: le attività possono essere sospese fino al 31 Maggio 2020

Un ponte di sospensione feriale di 15 giorni, per ‘traghettare’ i tribunali e le procure verso le nuove misure di contenimento del contagio da Covid-19. Questa la decisione presa nel Consiglio dei ministri che si è protratto fino alla notte, dove sono state varate le misure sui tribunali insieme a quelle sul potenziamento del Servizio sanitario nazionale, in un unico decreto. La stretta sugli uffici giudiziari sarà valida fino al 31 maggio salvo diverse disposizioni in corso.

Il capo dell’ufficio giudiziario, infatti, avrà la facoltà ………………………… leggi tutto —>>

 

 

Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, con il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, ha stabilito alcune semplici regole per prevenire il Virus:

1. LAVATI SPESSO LE MANI: il lavaggio e la disinfezione delle mani sono decisivi per prevenire l’infezione. Le mani vanno lavate con acqua e sapone per almeno 20 secondi. Se non sono disponibili acqua e sapone, è possibile utilizzare anche un disinfettante per mani a base di alcol al 60%. Lavarsi le mani elimina il virus.

2. EVITA IL CONTATTO RAVVICINATO CON PERSONE CHE SOFFRONO DI INFEZIONI RESPIRATORIE ACUTE: mantieni almeno un metro di distanza dalle altre persone, in particolare quando tossiscono o starnutiscono o hanno la febbre, perché il virus è contenuto nelle goccioline di saliva e può essere trasmesso a distanza ravvicinata.

3. NON TOCCARTI OCCHI, NASO E BOCCA CON LE MANI: il virus si trasmette principalmente per via respiratoria, ma può entrare nel corpo anche attraverso gli occhi, il naso e la bocca, quindi evita di toccarli con le mani non ben lavate. Le mani, infatti, possono venire a contatto con superfici contaminate dal virus e trasmetterlo al tuo corpo.

4. COPRI BOCCA E NASO SE STARNUTISCI O TOSSISCI: se hai un’infezione respiratoria acuta, evita contatti ravvicinati con le altre persone, tossisci all’interno del gomito o di un fazzoletto, preferibilmente monouso, indossa una mascherina e lavati le mani. Se ti copri la bocca con le mani potresti contaminare oggetti o persone con cui vieni a contatto.

5. NON PRENDERE FARMACI ANTIVIRALI NÉ ANTIBIOTICI A MENO CHE PRESCRITTI DAL MEDICO: allo stato attuale non ci sono evidenze scientifiche che l’uso dei farmaci antivirali prevenga l’infezione da nuovo coronavirus (SARS-CoV-2). Gli antibiotici non funzionano contro i virus, ma solo contro i batteri. Il SARS-CoV-2 è, per l’appunto, un virus e quindi gli antibiotici non vengono utilizzati come mezzo di prevenzione o trattamento, a meno che non subentrino co-infezioni batteriche.

6. PULISCI LE SUPERFICI CON DISINFETTANTI A BASE DI CLORO O ALCOL: i disinfettanti chimici che possono uccidere il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) sulle superfici includono disinfettanti a base di candeggina / cloro, solventi, etanolo al 75%, acido peracetico e cloroformio. Il tuo medico e il tuo farmacista sapranno consigliarti.

7. USA LA MASCHERINA SOLO SE SOSPETTI DI ESSERE MALATO O ASSISTI PERSONE MALATE: l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di indossare una mascherina solo se sospetti di aver contratto il nuovo coronavirus, e presenti sintomi quali tosse o starnuti, o se ti prendi cura di una persona con sospetta infezione da nuovo coronavirus (viaggio recente in Cina e sintomi respiratori). La mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus, ma deve essere adottata in aggiunta ad altre misure di igiene quali il lavaggio accurato delle mani per almeno 20 secondi. Non serve indossare più mascherine sovrapposte.

8. I PRODOTTI MADE IN CHINA E I PACCHI RICEVUTI DALLA CINA NON SONO PERICOLOSI: l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che le persone che ricevono pacchi dalla Cina non sono a rischio di contrarre il nuovo coronavirus, perché non è in grado di sopravvivere a lungo sulle superfici. A tutt’oggi non abbiamo alcuna evidenza che oggetti, prodotti in Cina o altrove, possano trasmettere il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2).

9. GLI ANIMALI DA COMPAGNIA NON DIFFONDONO IL NUOVO CORONAVIRUS: al momento, non ci sono prove che animali da compagnia come cani e gatti possano essere infettati dal virus. Tuttavia, è sempre bene lavarsi le mani con acqua e sapone dopo il contatto con gli animali da compagnia.

10. COSA FARE IN CASO DI SINTOMI: coloro che riscontrano sintomi influenzali o problemi respiratori non devono andare in pronto soccorso, ma devono chiamare il numero verde unico regionale 800.89.45.45 che valuterà ogni singola situazione e spiegherà che cosa fare. Per informazioni generali chiamare invece il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute.

 

CORONA VIRUS – Ordinanza del 21 Febbraio 2020

 

MINISTERO DELLA SALUTE ORDINANZA 21 febbraio 2020 – Ulteriori misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-19. (20A01220) (GU n.44 del 22-2-2020 )

E’ fatto obbligo alle Autorita’ sanitarie territorialmente
competenti di applicare la misura della quarantena con sorveglianza
attiva, per giorni quattordici, agli individui che abbiano avuto
contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva
COVID-19.

leggi…………..

Seggiolini antiabbandono: dal 20 febbraio arriva il contributo da 30 euro

Ultime novità per il contributo statale da 30 euro per l’acquisto dei dispositivi antiabbandono obbligatori per legge per trasportare in auto bambini fino ai 4 anni di età. Dal 20 febbraio sarà possibile richiedere il ‘bonus’ registrandosi su una piattaforma Sogei accessibile dal sito del Mit (www.mit.gov.it). Entro un mese, poi, bisognerà spendere la cifra per l’acquisto dell’apparato oppure sarà necessario farne nuova richiesta.

leggi…………